L’ombra che copre la luce

Essere in uno stato di benessere, nella luce, è una conquista immensa. Una dolcezza e uno stato di serenità invadono il nostro corpo. Allontaniamo l’ansia del risultato, vediamo la vetta da lontano. Facciamo il nostro cammino a piedi nudi. Poi il cielo si copre. Arriva un’ombra invadente, che oscura. Nella tenebra è più facile lasciarsi…

Unioni civili: non ci fermerete!

Dal Papa che protegge gli interessi della chiesa, alla destra della Meloni e dei trogloditi come lei, passando per gli ignoranti incattiviti dei social network, tutti uniti per combattere contro la libertà.Tra chi si batte il petto in chiesa e poi incarna l’essenza del maligno, chi difende la patria senza renderla un posto migliore, chi…

DONNE DI CORTA MEMORIA

Donne che non amano le altre donne. Donne che non amano gli uomini. Donne che dimenticano la storia. Donne che escono da una battaglia per rifugiarsi nel confort dell’ego. Egoismo. Donne che dimenticano il passato, il presente, e che annientano il futuro. Donne ferite, picchiate, umiliate, sconfitte, rinate. Donne che si affermano in un mondo…

Il duca bianco, e poi?

 La leggenda, la morte. La scomparsa dal mondo reale, il passaggio nella storia. Le lacrime distanti, di che in lontananza vedeva la sua luce. La disperazione di chi l’ha accompagnato nel sonno infinito. Di chi di una canzone ha fatto una poesia. Di chi ha fatto di una frase uno stile di vita. Di quegli…

IL MALE E LA SPADA

Il male, lo spirito maligno. Viaggia nel tempo, nello spazio, contamina le persone, rendendole diabolicamente perfide. La luce diviene buio, le tenebre accecano le vittime. Il serpente striscia, si innalza, alza la testa, si trasforma in drago. Le fiamme bruciano le lingue, e le vittime, diventano carnefici. Le malelingue. Nella luce, nella pace, nel benessere…

La strage delle donne incinte

Non si parla d’altro. Donne in dolce attesa e piene di grandi speranze che entrano fiduciose in ospedale per mettere la mondo una nuova creatura. E fioccano le foto, Facebook, qualche ricordo, qualche primo piano intenso, molte lacrime. E ancora la notizia che corre: nuovo decesso all’ospedale di…. E l’allarme si accende. Il popolo insorge,…

L’Italia e la Legge sulle unioni civili

È il 5 gennaio 1996. Il parlamento italiano sta pensando ad un disegno di legge che legalizzi le unioni tra persone dello stesso sesso. Il mondo sta cambiando, le piazze, la TV, Non è la Rai, le tangenti, Madonna fa scandalo con i suoi video, con X-Files la gente inizia persino a credere negli extraterrestri….

GENITORI OMO, ETERO… E LE ALTRE STORIE

Il dibattito è aperto, chiuso, messo da parte. Sembra essere alle spalle, poi si scopre che è davanti a noi. Ci scambiamo opinioni sui social network, ci definiamo portatori della verità, proviamo a credere che una legge debba essere fatta o no. Un uomo e una donna, una donna e un uomo, due donne, due…

La vita del giorno dopo

Si balla, si canta, si beve. Ci si sposta su una strada parallela, con l’alcol che scorre nelle vene. Vista annebbiata, sorrisi finti, testa in balia del caso. Salutiamo il 2015 con gli occhi verso le stelle. Brindiamo al passato, dandogli un bel calcio. Poi guardiamo al futuro con speranza.  Ci addormentiamo nel caos totale,…

2016: come affrontare il nuovo anno nella luce

Un altro anno se ne va, tra bene e male, tra buoni e cattivi, tra bei ricordi e orribili incubi. Un anno ricco, dalla cui ceneri nasce la Voglia di scoprire un mondo diverso, forse migliore. Nuove sfide, nuove avventure, nuove scoperte. Impariamo dai nostri sbagli e proteggiamo l’onestà, la purezza dell’anima, il rispetto, l’allegria,…

Ma quale senso del Natale

Troppo consumistico, troppo decorato, troppo caotico, troppo liturgico, forse troppo buonista. In tanti si chiedono quale senso abbia il Natale. L’albero, il presepe, la messa della notte di Natale, le doppie facce, i pensierini, i pranzi dall’effetto devastante. Navighiamo in un mare pieno di scogli umani, e quando l’iceberg ci colpisce, affondiamo come il Titanic….

Giovani, ribelli e un po’ stupidi

Il giorno del colloquio arriva. Si siede e si mostra motivato. Spaccherà il mondo. Il secondo giorno conosce un collega.  Il terzo giorno il suo lavoro si stabilizza. Al quarto, tra una sigaretta e l’altra, ci si accomoda in una quotidianità fatta di una pila di files, qualche pausa, una chiacchiera.  Al quinto giorno l’unico…