L’Italia e la Legge sulle unioni civili

il

È il 5 gennaio 1996. Il parlamento italiano sta pensando ad un disegno di legge che legalizzi le unioni tra persone dello stesso sesso.

Il mondo sta cambiando, le piazze, la TV, Non è la Rai, le tangenti, Madonna fa scandalo con i suoi video, con X-Files la gente inizia persino a credere negli extraterrestri.

La chiesa cattolica, da sempre parte integrante della politica italiana, si dice contraria. E poi quel politico di destra dalla giacca color biliardo sta imprecando contro i culattoni. E poi quel moderato con la barba incolta radical chic ne attenua il tono. Forse si può pensare ad una legge ma guai a toccare i bambini. La bionda platino con la borsa Louis Vuitton invece ci va giù dura. La famiglia è uomo – donna. Non sono previste repliche imperfette. Poi alza la mano quello che trasformato sua moglie in cervo a primavera. È d’accordo. Nessuna deroga. La famiglia tradizionale va difesa.

Infine arriva lui, che ha idee nuove. Vuole rivoluzionare il paese. Dai, facciamo questa legge. Magari con qualche compromesso. Non parliamo di famiglia, parliamo d’altro. Cerchiamo di essere all’avanguardia.

Poi arriva una luce, che li sveglia dal letargo. Tutti corrono alla finestra. La discussione è durata troppo.

Oggi è il 5 gennaio 2016.

Annunci

4 commenti Aggiungi il tuo

  1. ardovig ha detto:

    Aggiungo solo che la legge sulle unioni civili dovrebbe riconoscere giuridicamente le coppie di fatto, che non sono composte solo dalle/gli omosessuali.

    Mi piace

    1. endorspirit ha detto:

      Certamente, hai ragione. Non bisogna dimenticare però che le coppie eterosessuali hanno il matrimonio, cosa non da poco. Certo, è importante dare la possibilità di riconoscere anche forme diverse di unione. Ma nel caso delle coppie omosessuali, le unioni civili restano un contentino. Solo che in Italia parlare di estendere i diritti del matrimonio è impensabile…

      Mi piace

      1. ardovig ha detto:

        Non mi riferivo alle coppie omonimo o etero sessuali, ma alle coppie di fatto in generale, due fratelli/sorelle anziani che vivono assieme per abbattere le spese o simili.

        Mi piace

      2. endorspirit ha detto:

        Certo, questi tipi di legami andrebbero legalizzati ma attenzione a mischiare il semplice contratto, con la legalizzazione di un rapporto d’amore. Le coppie omosessuali devono avere gli stessi diritti delle coppie etero. Poi gli altri legami contrattuali possono avere forme diverse di sostegno.

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...