IL MALE E LA SPADA

il

Il male, lo spirito maligno.

Viaggia nel tempo, nello spazio, contamina le persone, rendendole diabolicamente perfide.

La luce diviene buio, le tenebre accecano le vittime. Il serpente striscia, si innalza, alza la testa, si trasforma in drago.

Le fiamme bruciano le lingue, e le vittime, diventano carnefici. Le malelingue.

Nella luce, nella pace, nel benessere quotidiano arriva il maligno, a cavallo di un carro infuocato. E il drago delirante sputa il suo ardente malessere contro tutto e tutti.

Poi si alza dai bassifondi del silenzio generale, una voce fuori dal coro.

Il maligno , lui, lo guarda in faccia.

La spada, innalzata al cielo, illumina d’immenso l’amena follia di una folla  in balia del male.

Con un colpo netto, cade la testa del drago. Cadono le teste dei carnefici. Si spengono le fiamme.

La luce era, la luce è.

Nella lumière, la spada trionfante porta la pace, con fermezza e ardore.

Con il coraggio, l’astuzia e l’amore, il maligno cade in un profondo burrone.

Inizia un nuovo anno, che le tenebre ancora non conoscono.

Non ti temo, non tremo.

E luce sia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...